Trovate il vostro Alloggio

a Campo Tures

Ricerca dettagliata

Una vallata verde, suoni puri, note che provengono dalla musica, dalla natura, dalla fantasia.

Osservazione e ascolto curiosi, movimento rilassante, silenzio coinvolgente.

Talklang è nuovo. Talklang intende coniugare musica ed esperienze, far vivere il silenzio e preparare la strada al dialogo musicale con la natura. Talklang vuole portare la musica in luoghi inaspettati e sorprendere il pubblico, riempiendo boschi, prati e aria di suoni, sia che provengano da corde, da tasti, da mani o da voci.

Campo Tures invita a diventare parte integrante di questo nuovo festival che, alla sua prima edizione, pone al centro la forza della natura e i suoi tesori nascosti, plasmando il silenzio. 

Il silenzio, potente fonte di energia e saggezza e al tempo stesso misterioso, fragile e leggero come una piuma, è alla base di una serie di esperienze musicali ascoltate/inascoltate/fatte proprie nella vallata e tra le montagne di Campo Tures.  

Download Flyer

Nelle cappelle della vallata, cattedrali della fede popolare, il silenzio trova spazio e forza.

La forza sopra di noi, nella pace delle montagne, del vento, dell’orizzonte.

La forza che fluisce dal silenzio della terra, con il suo ritmo perennemente costante.

La forza che scaturisce dalla natura intorno a noi, la sua tranquillità, da decifrare continuamente.

La forza in noi stessi, quando il silenzio trova spazio nella nostra interiorità.

La forza è con noi? Sempre, se solo la portiamo con noi!

Biografie degli artisti

 

SA     | 30/09 |   ABOVE La forza sopra di noi

DO    | 01/10 |   BELOW La forza sotto di noi

                             INSIDE La forza dentro di noi

LU     | 02/10 |   AROUND La forza intorno a noi

MA   | 03/10 |   CLOSE La forza insieme a noi

ABOVE La forza sopra di noi
SABATO | 30/09

La forza sopra di noi, nella tranquillità delle montagne, del vento, dell’orizzonte.

Lo sguardo abbraccia l’ampio fondovalle della Val di Tures, aperto e libero sino all’orizzonte. Alle ariose altitudini di Acereto, punto di lancio per i voli in parapendio, Luca Pignata, giovane fisarmonicista meranese, inaugura il festival con una celebre corale di J. S. Bach e i suoni trasognanti di John Cage.

Anneres Ebenkofler introduce gli ospiti nell’universo misterioso delle erbe officinali alpine, illustra mito e storia sulle divinità della vegetazione e parla della forza che esercitano “sopra di noi”. 

 

Inaugurazione, discorso, passeggiata al tramonto e concerto del silenzio: € 18,00.-

BELOW La forza sotto di noi
DOMENICA | 01/10 | 

La forza che scaturisce dal silenzio della terra con il suo ritmo perennemente costante.

Lo yoga è l’unione tra corpo e anima. Conoscenza del proprio IO. Un momento di pura distensione avvolti dalla quiete del bosco e dal profumo di abeti e larici. Petra Massardi, giovane insegnante di yoga, mostra i movimenti per riconnettersi con la terra, intercettando, insieme ai partecipanti, ogni forza che fluisce dal suolo per farla scorrere dentro di sé.

Luciana Elizondo, giovane musicista argentina, crea lo scenario sonoro perfetto con la sua viola da gamba.

Il pubblico viene invitato a percorrere il Sentiero di San Francesco e a seguire il Cantico delle Creature del Santo, con il cinguettio degli uccelli che rompe il silenzio di quando in quando.

Luca Pignata presenta, all’ombra degli abeti, brevi opere di Henry Purcell e Tomas de la Victoria, che rimandano direttamente alle parole di San Francesco. Arrivo alla cappella... Luciana chiude la mattinata con un concerto solista per viola da gamba con opere dello straordinario compositore inglese, soldato e burlone Tobias Hume.

INSIDE La forza dentro di noi
DOMENICA | 01/10

La forza dentro di noi, quando il silenzio trova posto nella nostra interiorità.

Markus Prieth, un musicista di grande sensibilità profondamente legato alla cultura locale, svela ai partecipanti i principi fondamentali dell’arte dello jodel, una tradizione tirolese che affonda le radici nel mondo montano e trova una vigorosa e concreta espressione vocale nell’ambito di una passeggiata lungo le rive del Lago Neves, con vista sul candore del ghiacciaio.

“Sin dai primi passi, inizia un viaggio, intorno allo specchio d’acqua, che assume la fisionomia di un concerto: ogni parola pronunciata, ogni grido di gioia, ogni battito d’ali è parte di un mondo di suoni che rispecchia milioni di realtà.” Markus Prieth

Istanti unici: i partecipanti possono ascoltare le loro personali creazioni di jodel rivisitate e modellate: Markus Prieth viene assistito dal giovane sound designer Adriaan Severins, che confeziona i momenti di jodel in un paesaggio di suoni, inondando le rive del laghetto di montagna con una toccante esperienza sonora.

AROUND
La forza intorno a noi

LUNEDÌ | 02/10

Forza che scaturisce dalla natura intorno a noi, la sua pace, da decifrare continuamente.

Il tiepido pomeriggio dà il benvenuto nella suggestiva acustica della Cappella di Santa Valburga con le artiste Olalla Alemán e Luciana Elizondo e con Pedro Alcacer, suonatore messicano di liuto e tiorba.

Insieme al pubblico, Petra Rohregger, giovane cittadina del mondo, si mette sulle tracce del cavaliere triste di Santa Valburga, narrando antiche storie di nobili antenati.

Il silenzio, per molti compositori una strada per dare espressione alle proprie emozioni, viene traslato nella musica attraverso la drammaturgia di figure anticonformiste.

I tre giovani artisti presentano espressive opere di Barbara Strozzi, una delle prime eminenti compositrici donne, di Henry Purcell, di Riccardo Rognoni, di Alonso Mudarra e di Bellerofonte Castaldi.

CLOSE La forza insieme a noi
MARTEDÌ | 03/10 

La forza del silenzio con noi, sempre. Se solo la portiamo con noi.

Sulla vetta della luce: il Monte Spico / Speikboden invita a mettersi sulle tracce del sole di buon mattino, schiudendo le sue vie sin dalle prime luci dell’alba… in silenzio, si sale / si fluttua sull’altopiano del Sonnklar, dove le sfumature del chiarore mattutino cedono lentamente il passo a uno splendore brillante.

Con i suoni dei corni delle Alpi e il loro richiamo del mattino nella mente, la colazione all’aria aperta illuminata dal sole diventa una suggestione permanente.

Il giovane maestro del suono belga Adriaan Severins ha ideato un Klangdom open air, che cattura il suono della natura e lo trasforma in un’esperienza di particolare silenzio.

Guy Vandromme

direttore artistico 

Pianista, direttore d’orchestra, produttore di festival e teatro musicale.

Esperto di opera, solista, attivo in tutto il mondo.

Fondatore dell’ensemble Q-O2, ha studiato ad Anversa presso Levente Kende, Heidi Hendrickx, Johan Schmidt e con Alain Franco, Koen Kessels e Philippe Pierlot (Liegi), nonché Jean-Pierre Peuvion; ideatore e direttore di innumerevoli eventi in Europa, ha fondato festival del calibro di “Klankfabriek”, “Brügge 2002” e “Klankenstroom”.

Focus: creazione di una piattaforma in cui la scelta del programma artistico sia guidata da curiosità informale e attenzione reciproca per le rispettive tradizioni.

Vive ad Anversa, in Belgio, e lavora in tutto il mondo.

Adriaan Severins

Sound Designer

Anversa (B) 

È:

DJ
attore
coach di teatro
assistente di produzione.

Vuole:
fondere suono e movimento in esecuzioni organiche
entusiasmare il pubblico con tutti i ritmi immaginabili
individuare e connettere elementi universali essenziali

studiare l’interazione tra musica elettronica e forme artistiche tradizionali.

Vive e lavora ad Anversa, in Belgio.

Luciana Elizondo

viola da gamba

Rosario (ARG)

Studi alla scuola di musica dell’Università Nazionale di Rosario

Nel 2005, borsa di studio per l’Italia, dove si diploma all’Accademia Internazionale della Musica di Milano

Studi al Conservatoire Superieur de Musique di Ginevra

Registrazioni per le etichette EPSA, K617, Sony, Arcana

Accompagna vocalmente le sue performance con la viola da gamba, fedele all’incantevole, antica e ormai perduta tradizione rinascimentale

Insegna al Conservatorio Stanislao Giacomantonio di Cosenza.

Trova il tuo alloggio

Scroll to top