Trovate il vostro Alloggio

a Chienes

Ricerca dettagliata

Antiche testimonianze. Cultura in rassegna

Cultura & Tradizioni a Chienes

L'area di Chienes, con le località di Corti, San Sigismondo, Casteldarne e il paese di Chienes stesso, si estende su un paesaggio meraviglioso fatto di soffici pascoli e colline disseminate di fitte conifere. Dato che ogni luogo conserva le sue testimonianze storiche, chi desidera vederle tutte deve mettersi in cammino. Si può passeggiare tranquillamente verso Casteldarne, un paese di 1000 anime che deve il suo nome alla sua principale attrazione, il Castello di Casteldarne, che troneggia altera dalla sua collina. Chi si mette in marcia verso l'incantevole paesino di Corti si imbatte invece nel Castel Schöneck, luogo natio del menestrello Oswald von Wolkenstein. (possono essere visitato dall’esterno)

Per ammirare ancora stupefacenti edifici e proseguire la nostra escursione circolare possiamo recarci verso San Sigismondo, dove anche la Chiesa parrocchiale tardo-gotica racconta una storia antica. Di un'importanza che varca i confini regionali il trittico, il più antico altare intarsiato in legno perfettamente conservato del Tirolo.

Ma lasciamo da parte il sacro per tornare al profano, perché a Chienes anche nelle feste e nelle celebrazioni si nota la cultura locale, in forma di costumi tradizionali, bande musicali e sostanziosa cucina genuina. Chi vive sul lato soleggiato della vita, o almeno, chi vive in Val Pusteria, ha davvero molti motivi per festeggiare, per questo a Chienes la tradizione continua a vivere. In occasione delle sagre a San Sigismondo e a Chienes il Michl, un pupazzo tradizionale, viene appeso sull'albero della cuccagna. Dall'alto può osservare l'allegro e tranquillo viavai. Una bottiglietta, e non solo per placare la sete, ce l'ha anche lui in mano.

1 risultati trovati   Stampa risultati

Trova il tuo alloggio

Scroll to top