Trovate il vostro Alloggio
Ricerca dettagliata

Condizioni generali di vendita 2020/2021

1. Le presenti Condizioni Generali regolano il rapporto contrattuale costituito con l’acquisto degli skipass e delle tessere a valore Dolomiti Superski e dei Consorzi di zona allo stesso aderenti e stabiliscono quindi i diritti e gli obblighi degli utenti
relativamente al loro utilizzo. Entrambi sono titoli di trasporto per persone che, relativamente al loro ambito territoriale di validità, consentono di utilizzare gli impianti di risalita delle imprese facenti parte dei 12 Consorzi di zona aderenti alla
Federconsorzi Dolomiti Superski (Cortina d’Ampezzo, Kronplatz-Plan de Corones, Alta Badia, Val Gardena/Alpe di Siusi, Val di Fassa/Carezza, Arabba/Marmolada, 3 Cime/3 Zinnen Dolomiti, Val di Fiemme/Obereggen, San Martino di Castrozza/
Passo Rolle, Rio Pusteria-Bressanone, Alpe Lusia/San Pellegrino, Civetta).


2. La Federconsorzi Dolomiti Superski come pure i 12 Consorzi di zona aderenti, agiscono in forza di mandato con rappresentanza conferito da parte delle imprese autonome esercenti il trasporto a mezzo impianti a fune consorziate (i mandanti),
a cui compete la gestione esclusiva dei rispettivi impianti e dei servizi connessi. Detti gestori insieme agli utenti sono gli unici ed esclusivi contraenti del presente contratto, per il quale è esclusa ogni partecipazione e responsabilità da parte della
Federconsorzi Dolomiti Superski e dei Consorzi di zona.


3. Lo skipass è un documento strettamente personale e può recare il nome e cognome e/o la foto del titolare. Non può essere ceduto a terzi neppure a titolo gratuito, né scambiato o alterato. Il periodo di validità dello skipass non può essere
modificato, né è possibile sostituire uno skipass di valle con uno skipass Dolomiti Superski e viceversa. Gli skipass (ad esclusione delle tessere My Dolomiti Ski Card) portano impressi i giorni di validità nonché una sigla composta alternativamente dalle
lettere M-F-S-J e B, che rispettivamente identificano l’appartenenza a: Maschio – Femmina – Senior (nato prima del 28/11/1955) – Junior (nato dopo il 28/11/2004) e Bambino (nato dopo il 28/11/2012).


4. La tessera a valore non è personale, quindi è trasferibile e la sua validità è limitata alla stagione invernale di emissione. Al momento dell’acquisto la tessera avrà un saldo attivo rispettivamente di 600, 1.000 e 2.100 unità, a seconda del tipo di
tessera acquistata. A ogni utilizzo vengono scalati dall’ammontare residuo presente sulla tessera le unità necessarie per il singolo impianto di risalita utilizzato.


5. La stagione sciistica ordinaria inizia il 05/12/2020 e si conclude il 11/04/2021. Lo skipass stagionale, gli skipass Superski Family, gli skipass con giornate sci a scelta nella stagione (da 8, 10 oppure 12 giorni) e la tessera a valore hanno validità durante
l’intero periodo della stagione sciistica come sopra definita e ne viene garantita l’accettazione sugli impianti in funzione. Prima della data d’inizio e dopo la data di conclusione della stagione sciistica singoli impianti o gruppi di impianti possono essere
in funzione. In tali casi, gli skipass stagionali, gli skipass Superski Family, gli skipass con giornate sci a scelta nella stagione, le tessere a valore e gli skipass posti in vendita verranno accettati dall’apertura di questi fino al 02/05/2021 agli impianti in
funzione. All’inizio e alla fine della stagione (in particolare dopo il 21/03/2021) è possibile la chiusura di singoli impianti, di gruppi di impianti o di zone più ampie nonché la limitazione dell’area sciabile, oltre che per i motivi indicati all’art. 18, anche in
considerazione delle condizioni di affluenza, di innevamento e di sicurezza. L’eventuale chiusura avviene in base a decisioni assunte autonomamente dai singoli gestori degli impianti di risalita e alle quali la Federconsorzi Dolomiti Superski e i singoli
Consorzi di zona rimangono del tutto estranei.


6. Al fine di ottenere lo sconto praticato a Seniores (S), Juniores (J) e Bambini (B), nonché per l’emissione di skipass Superski Family nei casi e nella misura indicata nei fogli illustrativi, è necessario presentarsi personalmente negli uffici skipass ed
esibire validi documenti di riconoscimento (non sostituibili da autocertificazione) nonché lo stato di famiglia per casi specifici, attestanti i presupposti per la concessione del previsto sconto, secondo quanto riportato nei listini prezzi presenti nei punti
vendita nonché sul sito internet www.dolomitisuperski.com. Lo skipass gratuito per bambini, da 1-31 giorni, viene concesso a fronte del contestuale acquisto da parte di un accompagnatore maggiorenne pagante di uno skipass di pari tipologia e pari
periodo, al quale la tessera gratuita viene abbinata. La gratuità è intesa nel rapporto di un bambino per un accompagnatore maggiorenne pagante.


7. In caso di acquisto di skipass per minori, l’acquisto comporta per l’accompagnatore maggiorenne la dichiarazione di essere a conoscenza delle responsabilità civili connesse alla sorveglianza del minore, anche nell’uso degli impianti, nonché delle
norme di comportamento previste dalla Legge n. 363/2003 così come successivamente modificata e integrata e di tutte le disposizioni, anche regionali e provinciali, vigenti in materia. Il trasporto dei minori avviene sotto la tutela, la responsabilità
e la vigilanza dell’accompagnatore maggiorenne.


8. Qualora l’acquisto dello skipass avvenga tramite e-ticketing (acquisto online) e alcuni dati comunicati dall’utente siano errati e sia necessario emettere uno skipass sostitutivo, sarà dovuto, a titolo di contributo spese di segreteria e amministrative,
un importo di € 10,00 (dieci) per ogni skipass da sostituire. Voucher relativi a skipass o tessere a valore acquistati online hanno validità nella sola stagione invernale di emissione. L’acquisto dello skipass non è soggetto al diritto di recesso previsto dal
Codice del Consumo (art. 47 e 59 D.Lgs. 206/2005).


9. Il gestore declina ogni responsabilità per i danni derivanti dall’uso improprio degli impianti, nonché per le conseguenze di comportamenti illeciti posti in essere dagli utenti durante la loro permanenza sugli impianti, sulle piste e nelle loro pertinenze.
Vanno osservate in ogni caso le Disposizioni per i Viaggiatori esposte alla partenza di ogni impianto.


10. A ogni richiesta degli addetti agli impianti e degli ispettori, gli utenti dovranno esibire lo skipass o la tessera a valore e consentire la propria identificazione.


11. Qualsiasi abuso nell’utilizzo dello skipass o della tessera a valore comporta il loro ritiro immediato, l’annullamento, il blocco o la sospensione. La verifica del corretto utilizzo dello skipass o della tessera a valore può avvenire anche in modalità
remota in un momento successivo al momento dell’abuso stesso attraverso il sistema Gate Camera installato su alcuni impianti di risalita. In caso di abuso con skipass gratuiti concessi ai bambini di età inferiore agli 8 anni (nati dopo il 28/11/2012),
viene bloccato e/o ritirato sia lo skipass gratuito sia quello a cui è stato abbinato al momento dell’acquisto. A fronte di abuso con skipass emessi con formula Superski Family, verranno decurtate 10 (dieci) giornate sci per singolo caso di abuso
dall’ammontare delle giornate sci ancora disponibile al momento dell’accertamento. Lo skipass o la tessera a valore possono altresì essere ritirati o sospesi dai soggetti competenti al controllo in caso di violazione di leggi nazionali, regionali o
provinciali. Ogni abuso verrà perseguito a norma di legge, con riserva di proporre o avviare ogni azione utile a far accertare la responsabilità penale (p. es. per truffa – art. 640 c.p.) e civile del trasgressore.


12. Gli skipass e le tessere a valore inutilizzati o soltanto parzialmente utilizzati, ritirati, annullati, sospesi o deteriorati deliberatamente non vengono sostituiti o rimborsati.


13. In caso di smarrimento di uno skipass o di una tessera a valore (ad esclusione degli skipass emessi in conto deposito come p.es. skipass emessi agli impianti non muniti di cassa d’emissione), è possibile richiedere entro il periodo di validità degli
stessi presso i punti centrali di emissione la sostituzione mediante presentazione di un valido documento di riconoscimento nonché dell’attestazione di acquisto in caso di skipass o, per quanto riguarda gli skipass caricati su My Dolomiti Ski Card,
mediante presentazione del numero dello skipass originale smarrito, per poterne bloccare l’utilizzo da parte di terzi. Lo skipass o la tessera a valore sostitutivi saranno validi previa verifica della richiesta di sostituzione e conseguente disattivazione
della tessera smarrita. Per spese di segreteria verrà richiesto l’importo di € 10,00 (dieci). Tale somma non sarà restituita, neanche nel caso di ritrovamento dello skipass originale.


14. Solo in caso di infortunio sciistico è possibile il parziale rimborso dello skipass (con esclusione degli skipass emessi con formula Superski Family e delle tessere a valore), sempre che sia del tipo nominativo o con foto. Il rimborso è limitato ai giorni
successivi a quelli della riconsegna dello skipass ai punti vendita e richiesta di rimborso. Per tale motivo gli skipass giornalieri e infragiornalieri non possono essere rimborsati. La richiesta, da presentarsi presso gli uffici vendita centrali entro 8 giorni
dall’infortunio, deve essere corredata dai seguenti documenti:
-- supporto materiale dello skipass;
-- copia del verbale di infortunio rilasciato dagli addetti al soccorso piste o certificato medico (redatto da un professionista che eserciti stabilmente in zona, struttura pubblica in loco o dall’ospedale dove è avvenuto il ricovero), comprovanti la
natura sciistica dell’infortunio tale da impedire la prosecuzione dell’attività sportiva.
Gli accompagnatori dell’infortunato non hanno diritto al rimborso. Per gli skipass plurigiornalieri, il calcolo dell’ammontare del rimborso avviene sottraendo dal prezzo dello skipass acquistato il prezzo di un analogo skipass avente un numero di giorni
di validità pari a quelle fino al giorno di riconsegna dello skipass da rimborsare e della richiesta di rimborso compreso. Il rimborso degli skipass stagionali viene determinato dividendo il prezzo complessivo dello skipass stagionale per 20 (considerando
quale uso ordinario dello skipass la fruizione di 20 giornate sciistiche) e moltiplicando il prezzo unitario giornaliero così ottenuto per le giornate non godute sino al raggiungimento delle 20 giornate. Conseguentemente lo stagionale utilizzato per
almeno 20 giorni non viene rimborsato. L’ammontare delle giornate rimborsabili è comunque limitato alle giornate ancora fruibili della stagione. Sono escluse dal calcolo del rimborso le 5 giornate di validità nei comprensori sciistici del consorzio
Skirama Dolomiti Adamello-Brenta, di Funivie Brentonico Ski srl, di Funivie Lagorai spa e di Panarotta srl.


15. Lo skipass e la tessera a valore sono titolo di viaggio e documento di trasporto necessari ed insostituibili per il trasporto del titolare sugli impianti di risalita, come descritto all’art 1. Entrambi i biglietti non sono mai sostituibili né rimborsabili, salvo
i casi espressamente previsti e regolati dalle condizioni stabilite agli art. 13 e 14.


16. Il supporto skipass o la tessera a valore vengono concessi allo sciatore in comodato. L’utente è responsabile della buona conservazione del supporto skipass e tessera a valore, che rimane di proprietà dell’emittente.


17. Lo skipass e la tessera a valore, quali documenti di trasporto necessari per l’accesso agli impianti di risalita, assolvono la funzione dello scontrino fiscale (D.M. 30/06/1992 e successive integrazioni e modifiche) e vanno conservati per tutta la
durata del trasporto.


18. Non è garantito il funzionamento ininterrotto e durante l’intera stagione invernale, come definita all’art. 5, degli impianti di risalita e l’agibilità delle piste del comprensorio Dolomiti Superski, essendo entrambi condizionati da alcuni fattori fuori
dalla sfera di controllo degli esercenti, quali - a titolo meramente esemplificativo - le condizioni meteorologiche, di innevamento, di sicurezza, guasti all’impianto, disponibilità delle fonti energetiche, pestilenze, epidemie e/o pandemie, disposizioni
delle autorità e impedimenti dovuti ad altre cause di forza maggiore o di caso fortuito. In tutte tali ipotesi è esclusa ogni forma di rimborso o indennità. In deroga a quanto previsto dagli artt. 1463 e 1464 c.c. è espressamente esclusa ogni forma di
riequilibrio ove l’impossibilità sopravvenuta della prestazione o della utilizzazione derivi da causa non imputabile (come nei casi sopra esemplificati) a Dolomiti Superski, ai Consorzi di zona o alle società ad essi aderenti.


19. Lo sciatore scia a proprio rischio e pericolo. La scelta corretta dell’itinerario e l’andatura dell’utente devono essere adeguati alle proprie capacità, alle condizioni delle piste da sci, allo stato di innevamento e alla segnaletica, al meteo, alla visibilità
ed essere commisurati all’orario di apertura degli impianti. Ogni sciatore deve inoltre attenersi alla normativa provinciale e regionale in materia, alle regole di comportamento previste dalla Legge n. 363/2003 e successive modifiche nonché alle regole
di buon comportamento esposte negli uffici vendita, presso gli impianti o sul sito internet www.dolomitisuperski.com. In caso di infortunio, il primo soccorso e il trasporto di feriti potrebbero essere a pagamento.


20. In caso di percorrenza di lunghi itinerari, lo sciatore deve raggiungere l’ultimo passo per il trasporto di rientro nella valle di partenza entro le ore 15:30.


21. La classificazione delle piste nelle cartine sciistiche è solo indicativa.


22. Per motivi di sicurezza è proibito frequentare le piste al di fuori dell’orario di servizio. I trasgressori saranno responsabili delle eventuali conseguenze dannose di tale violazione sia civilmente che penalmente.


23. Gli stagionali Dolomiti Superski, esclusi gli skipass emessi con formula Superski Family, comprendono 5 giorni di validità nelle località del comprensorio Skirama Dolomiti Adamello-Brenta (Madonna di Campiglio, Pinzolo, Folgarida-Marilleva,
Pejo, Ponte di Legno-Tonale, Andalo-Fai della Paganella, Monte Bondone, Folgaria-Lavarone) e nelle ski area gestite dalle società Brentonico Ski srl, Funivie Lagorai spa e Panarotta srl. Dette giornate sci vengono abilitate sul supporto My Dolomiti Ski
Card, e possono essere utilizzate nei predetti comprensori sciistici dal 28/11/2020 fino al 02/05/2021 sugli impianti che saranno in funzione. La Federconsorzi Dolomiti Superski, i Consorzi di zona e le imprese a essi consorziate non possono garantire
né il funzionamento degli impianti né la sciabilità delle piste nei predetti comprensori. Qualsiasi abuso nell’utilizzo dello skipass stagionale Dolomiti Superski comporta oltre al suo ritiro immediato, al suo annullamento o alla sua sospensione da
parte dei soggetti competenti al controllo nel relativo comprensorio, anche il conseguente annullamento o la sospensione delle giornate ancora usufruibili nei citati comprensori. In caso di smarrimento dello stagionale Dolomiti Superski sulle piste dei
comprensori di Skirama Dolomiti Adamello-Brenta, Brentonico Ski srl, Funivie Lagorai spa o Panarotta srl, non essendo data la possibilità di verificare in loco la titolarità del supporto smarrito, non potrà essere emesso alcun biglietto sostitutivo per
le giornate eventualmente ancora usufruibili in detto comprensorio. Eventuali biglietti acquistati in seguito a smarrimento dello stagionale Dolomiti Superski non verranno successivamente rimborsati.


24. I prezzi per l’acquisto dello skipass o della tessera a valore nonché l’ammontare delle unità decurtate potranno subire variazioni in caso di interventi di ordine fiscale, valutario, economico o sociale nonché in caso di limitazioni della capacità di
trasporto emanate per ordine delle Autorità o per normative.

25. Con l’acquisto e/o utilizzo dello skipass o della tessera a valore l’utente dichiara di conoscere e accettare integralmente le presenti condizioni generali di contratto, disponibili presso i punti vendita e sul sito internet www.dolomitisuperski.com.


26. In caso di discrepanze tra le versioni linguistiche delle presenti condizioni generali di contratto vale la versione italiana delle stesse.


27. Per ogni controversia relativa alla validità ed esecuzione del contratto di trasporto e delle presenti condizioni generali di contratto è applicabile il diritto italiano e saranno competenti in via esclusiva i Giudici del Tribunale di Bolzano.


28. Misure di riequilibrio per impossibilità sopravvenuta nella stagione 2019-20 legata all’emergenza sanitaria da SARS-CoV-2 per i titolari di skipass con validità stagionale. A titolo di compensazione per la anticipata chiusura
degli impianti di risalita nella stagione invernale 2019-20, viene riconosciuto, previa presentazione presso gli uffici centrali di emissione della documentazione richiesta, come indicato nel comunicato pubblicato sul sito www.dolomitisuperski.com:
a) ai titolari di skipass stagionali (Dolomiti Superski e dei Consorzi di zona) acquistati nella stagione 2019-20: uno sconto del 10% sul prezzo di acquisto di skipass stagionale per la stagione 2020-21 nonché il diritto di recesso disciplinato
nell’art 29 delle presenti condizioni generali di contratto;
b) ai titolari di skipass Superski Family e di skipass con giorni a scelta nella stagione (Dolomiti Superski o dei Consorzi di zona) acquistati nella stagione 2019-20: a fronte di acquisto di un analogo tipo di skipass per la stagione
2020-21, le giornate non godute nella stagione precedente saranno aggiunte a quelle ordinariamente disponibili. In deroga alle ordinarie condizioni contrattuali il complessivo monte giornate avrà validità per due stagioni invernali consecutive e
dunque anche nella stagione invernale 2021-22. In relazione agli skipass Superski Family, qualora il nucleo familiare dovesse avere subito delle modifiche, il beneficio dell’aggiunta delle giornate non godute verrà attribuito al primo membro del
gruppo familiare 2019-20 che si presenterà presso le casse nella stagione 2020-21. Il monte giornate non potrà essere distribuito su più nuclei familiari.
c) ai titolari di skipass stagionali dei Consorzi di zona con 4 giornate Dolomiti Superski abbinate acquistati nella stagione 2019-20: a fronte di acquisto di un analogo tipo di skipass per la stagione 2020-21, le giornate Dolomiti Superski non
godute nella stagione precedente saranno aggiunte a quelle ordinariamente disponibili.
Tali misure e le altre comunicate tramite Dolomiti Superski o i singoli Consorzi di zona costituiscono il riequilibrio economico del contratto stipulato per la stagione 2019-20, anche ai sensi degli artt. 1463 e 1464 c.c., nonostante la deroga agli stessi
contenuta nelle condizioni generali di contratto valide per la relativa stagione invernale. Avvalendosi di tali misure, quindi, i beneficiari dichiarano di essere integralmente soddisfatti e di non avere null’altro da pretendere da Dolomiti Superski, dai
Consorzi di zona e dalle società consorziate in relazione alla chiusura anticipata degli impianti di risalita nel marzo 2020 per ordine delle Autorità.
Le misure di riequilibrio non saranno cumulabili con altre promozioni e/o tariffe agevolate o scontate ottenute nella stagione 2019-20 o previste per la stagione 2020-21, con la sola eccezione degli acquisti in prevendita ordinaria, prevista ogni anno
da circa metà novembre al 24 dicembre. Sono altresì esclusi dall’applicazione delle misure di riequilibrio complessivamente previste i titolari di skipass 2019-20 che hanno già beneficiato di una forma di riequilibrio o di rimborso (p.es per infortunio),
i titolari di skipass bloccati e/o ritirati o che, attraverso l’invito ad una negoziazione assistita o ad un procedimento di mediazione oppure attraverso l’avvio di un procedimento giudiziario, abbiano manifestato la volontà di non accettare le proposte
di riequilibrio economico di Dolomiti Superski, dei Consorzi di zona e delle società consorziate.


29. Misure straordinarie legate all’emergenza sanitaria da SARS-CoV-2 (Deroga all’ordinario periodo di validità di singoli skipass e diritto di recesso straordinario). In considerazione dell’attuale situazione emergenziale e per la
sola stagione invernale 2020-21 alcune misure di riequilibrio vengono riconosciute in via generalizzata:
a) in deroga alle ordinarie condizioni contrattuali, la validità temporale degli skipass Superski Family e degli skipass con giorni a scelta nella stagione (sia Dolomiti Superski sia dei Consorzi di zona) acquistati nella stagione invernale 2020-21 non
sarà limitata alla stagione di emissione, ma si estenderà anche all’intero inverno 2021-22;
b) agli acquirenti di alcune tipologie di skipass, validi per la stagione 2020-21, viene riconosciuto un diritto di recesso dal contratto di skipass in caso di chiusura degli impianti disposta dalle Autorità dovuta all’epidemia SARS-CoV-2 in corso, nelle
ipotesi e con gli effetti regolati dai commi che seguono.


Skipass stagionali
I titolari di skipass stagionale Dolomiti Superski hanno il diritto di recedere dal contratto in caso di chiusura disposta dalle Autorità, per un periodo di almeno 10 (dieci) giorni consecutivi, della totalità degli impianti del Dolomiti Superski oppure della
totalità degli impianti di un Consorzio di zona, in quest’ultimo caso limitatamente all’ipotesi in cui l’utente abbia la residenza o comunque la stabile disponibilità di un alloggio in uno dei Comuni ove è situata una stazione a valle dei relativi impianti
chiusi.
I titolari di skipass stagionali dei Consorzi di zona (anche laddove abbinati a 4 giornate Dolomiti Superski) hanno il diritto di recedere dal contratto in caso di chiusura disposta dalle Autorità, per un periodo di almeno 10 (dieci) giorni consecutivi, della
totalità degli impianti del relativo Consorzio di zona, a prescindere dal luogo di residenza o alloggio.
È escluso il diritto di recesso per gli utenti che abbiano usufruito di 40 o più giornate sciistiche nonché per i titolari di skipass stagionali di tipo promozionale o emessi a tariffa agevolata, non indicati nel listino ufficiale di vendita.


Skipass giornalieri con data determinata e skipass plurigiornalieri.
Ai titolari di skipass Dolomiti Superski, giornalieri con data determinata o plurigiornalieri, è riconosciuto il diritto di recedere dal contratto ove, durante il periodo di validità dello skipass medesimo, sia disposta dalle Autorità la chiusura della totalità
degli impianti del Dolomiti Superski oppure della totalità degli impianti di un Consorzio di zona, in quest’ultimo caso limitatamente all’ipotesi in cui l’utente risieda o alloggi in uno dei Comuni ove è situata una stazione a valle dei relativi impianti chiusi.
Ai titolari di skipass dei Consorzi di zona, giornalieri con data determinata o plurigiornalieri, è riconosciuto il diritto di recedere dal contratto ove, durante il periodo di validità dello skipass medesimo, sia disposta dalle Autorità la chiusura della totalità
degli impianti del relativo Consorzio di zona, a prescindere dal luogo di residenza o di alloggio.
Spetta inoltre il diritto di recesso, esclusivamente ai titolari di skipass giornalieri con data determinata e plurigiornalieri, sia Dolomiti Superski sia dei singoli Consorzi di zona, in caso di accertata positività al virus SARS-CoV-2 mediante tampone PCR
oppure di un provvedimento di quarantena disposto nel periodo di validità della tessera. In entrambi i casi il diritto di recesso viene esteso anche ai famigliari del titolare dello skipass interessato.
È escluso il diritto di recesso per i titolari di skipass di tipo promozionale, o emessi a tariffa agevolata, non indicati nel listino ufficiale di vendita.


Superski Family, skipass con giorni a scelta nella stagione e tessere a valore.
In deroga alle ordinarie condizioni contrattuali, la validità temporale delle tessere a valore acquistate per la stagione 2020-21 non sarà limitata alla stagione di emissione, ma si estenderà anche all’intero inverno 2021-22. Ai titolari di skipass Superski
Family, skipass con giorni a scelta nella stagione (sia Dolomiti Superski sia dei Consorzi di zona) e di tessere a valore, acquistati nella stagione invernale 2020-21, non è riconosciuto alcun diritto di recesso, in considerazione del prolungamento del
periodo di validità anche all’intero inverno 2021-22.


Modalità di esercizio del diritto di recesso e misura del rimborso.
Il diritto di recesso dovrà essere esercitato mediante la procedura online sul sito www.dolomitisuperski.com entro il trentesimo giorno dall’inizio della chiusura degli impianti disposta dalle Autorità o dell’accertamento della positività o dal
provvedimento di quarantena. Ove necessario dovranno a tal fine essere dimostrati i presupposti per l’esercizio del diritto di recesso.
In caso di esercizio del diritto di recesso, lo skipass non sarà più valido e spetterà agli utenti un importo calcolato con le modalità di seguito specificate.
a) Ai titolari di skipass stagionali, Dolomiti Superski e dei Consorzi di zona, verrà riconosciuto un importo determinato in ragione del periodo di inizio della chiusura degli impianti disposta dalle Autorità, secondo il seguente schema:
entro il 15/12/2020 (compreso): 85% del prezzo di acquisto;
entro il 31/12/2020 (compreso): 70% del prezzo di acquisto;
entro il 15/01/2021 (compreso): 55% del prezzo di acquisto;
entro il 31/01/2021 (compreso): 40% del prezzo di acquisto;
entro il 15/02/2021 (compreso): 30% del prezzo di acquisto;
entro il 28/02/2021 (compreso): 20% del prezzo di acquisto;
entro il 15/03/2021 (compreso): 10% del prezzo di acquisto;
entro il 31/03/2021 (compreso): 5% del prezzo di acquisto;
dopo il 01/04/2021 (compreso): nessun rimborso previsto.
b) Ai titolari di skipass stagionali dei Consorzi di zona con 4 giornate Dolomiti Superski abbinate, spetterà l’importo di cui sopra calcolato sul prezzo di acquisto dello skipass stagionale del Consorzio di zona. Le giornate Dolomiti Superski non
utilizzate verranno rimborsate al loro prezzo di acquisto, pari a € 35,00 per adulti e € 26,25 per Junior, per ogni giornata non usufruita. Sono escluse dal rimborso le giornate eventualmente aggiunte dalla stagione 2019-20.
c) Ai titolari di skipass giornalieri con data determinata o plurigiornalieri Dolomiti Superski o dei Consorzi di zona spetterà un importo pari alla differenza del prezzo dello skipass acquistato ed il prezzo di uno skipass di durata pari ai giorni fino alla
disposta chiusura degli impianti o di accertamento della positività o del provvedimento di quarantena.
In ogni caso di esercizio del diritto di recesso, ove lo skipass venga ancora utilizzato dopo il primo giorno di chiusura degli impianti di un Consorzio di zona, l’importo spettante verrà determinato dal giorno di ultimo utilizzo dello stesso; laddove lo
skipass venga utilizzato dopo l’esercizio del diritto di recesso, dall’importo spettante in ragione del giorno in cui la comunicazione di recesso sia pervenuta al destinatario, verrà detratto un importo pari al prezzo di uno skipass giornaliero per ogni
giorno di utilizzo successivo, in base al periodo di stagione di riferimento.
Per coloro che non eserciteranno il diritto di recesso, lo skipass continuerà ad essere utilizzabile per tutto il periodo di validità. In tali casi, ogni alea sulla durata della chiusura e sulla eventuale mancata riapertura viene espressamente assunta
dall’utente, che anche in deroga a quanto previsto dagli art. 1463 e 1464 c.c., non avrà diritto ad alcuna misura di riequilibrio, secondo quanto previsto dall’art. 18.


30. Misure precauzionali in relazione alla epidemia in corso: Dolomiti Superski e le sue imprese consorziate sono impegnate ad adottare tutte le misure più opportune per contribuire al contenimento del contagio. Altrettanto essenziale è il
comportamento individuale degli utenti che dovranno attenersi scrupolosamente alle prescrizioni e consigli delle Autorità, la cui conoscenza Dolomiti Superski contribuisce a diffondere anche attraverso il proprio sito internet. Ne consegue il divieto di
utilizzo degli impianti di risalita in caso di mancato rispetto delle norme e delle prescrizioni, in caso di presenza di sintomi tipici da virus SARS-CoV-2 o di mancanza di dispositivi di protezione individuale, ove obbligatori. È pertanto esclusa ogni forma
di responsabilità da parte degli esercenti degli impianti di risalita in caso di contagio.

31. Numerosi paramedici appositamente addestrati presidiano, in collaborazione con le forze dell’ordine, tutte le piste da sci aperte e contrassegnate. Per il primo soccorso sarà addebitato un importo di E 200,00. Gli incidenti possono essere segnalati presso tutte le stazioni degli impianti di risalita, tutti i ristoranti e gli uffici di vendita Skipass.

 

Versione: W01 – 2020-21
Salvo variazioni

Trova il tuo alloggio

Scroll to top